Piccole scuole di montagna

Piccole scuole di montagna

SPETTACOLO TEATRALE
Scritto, diretto e interpretato da Roberto Micali, Renato Sibille, Patrizia Spadaro
Musiche eseguite dal vivo da Alberto Dotta

Domenica 17 luglio 2022, ore 21
OULX (TO)
Jardin d'la Tour
In caso di pioggia presso la tensostruttura in Regione sotto la Rocca
Realizzato in collaborazione con l'Associazione Amici di San Restituto
INGRESSO LIBERO

Piccole scuole di montagna è uno spettacolo teatrale che racconta storie e aneddoti d'altri tempi, quando nelle più sperdute borgate ancora sopravvivevano le pluriclassi, quando la maestra dormiva nella stessa stanza dove si ammassavano i banchi, quando i bambini facevano spesso chilometri a piedi nella neve e portavano il pezzo di legno per la stufa, quando la convivenza tra ispettori scolastici, ufficiali sanitari, maestri, sindaci o podestà e curati non era sempre delle più tranquille.

Per la costruzione dello spettacolo, ArTeMuDa ha attinto al prezioso materiale del libro Scuole di montagna di Barbara Patria, Daniela Ordazzo e Luisa Morganti (Cahier n. 10, Ecomuseo Colombano Romean, Salbertrand 2010) e lo ha integrato con materiale frutto delle proprie ricerche in Valle di Susa dove si svolge parte del lavoro dell’Associazione. In particolare, ArTeMuDa opera da quindici anni in Alta Valle di Susa compiendo ricerche storiche, etnografiche ed etnolinguistiche attraverso le quali compone spettacoli e organizza convegni sulla tradizione contadina di questo angolo di cultura occitana.

"Piccole Scuole di Montagna" è sul sito della SIPSE (Società Italiana per lo Studio del Patrimonio Storico-Educativo).

Lo spettacolo si compone di tre quadri d'en temps:

- Une école pour jeunes filles - Ambientato a Chiomonte a metà ‘800, quando l’integerrimo e scontroso curato istituisce una scuola per sole fanciulle per salvaguardarne l’integrità e l’onore in tempi turbolenti in cui soffiano venti carbonari. I contrasti tra parroco, Sindaco e maestra risultano un vero spasso per gli spettatori.

- La maestra Genta e il dottor Molteni - Classi sovraffollate, fino a raggiungere numeri impressionanti di sessanta – settanta bambini, erano spesso affidate alla cura di rigidi maestri, come in questo caso verificatosi a Exilles nei primi anni del ‘900, dove la maestra Orsolina Genta si scontra con le richieste dell’Ufficiale Sanitario Molteni, un socialista convinto che l’istruzione debba essere il riscatto dei popoli.

- Il maestro Chareun – Esilarante parodia della scuola negli anni Trenta, all’epoca del Ventennio, basata su documenti e testimonianze del territorio di Gravere. Tra cartelloni didattici di produzione autarchica, tavola pitagorica animata, sputacchiere, radio rurale e lotta alle mosche, i cui costi si scontrano con le magre disponibilità delle casse del Comune e del Patronato scolastico, il Podestà e l’anziano maestro cercano di arginare le pressanti richieste dell’ispettore scolastico. I due si ingegnano nel dare risposte che risultano per lo più ridicole, fino a quando giunge inaspettata la donazione di un benefattore emigrato in America che permetterà di risolvere ogni problema.

Vetrine del paese decorate col pannello "Donne protagoniste sempre non solo un giorno" e poi letture in biblioteca; a queste iniziative per la giornata internazionale della donna, il Comune ha aggiunto un doppio appuntamento il primo dei quali si è tenuto martedì 8 marzo in palestra delle scuole medie. Lo spettacolo teatrale dal titolo "Piccole scuole di montagna" presentato dalla compagnia ArTeMuDa, inserito nella rassegna "Chantar l'Uvern". "Il pensiero va alle donne e a tutto il popolo ucraino – ha detto la sindaca Susanna Preacco all’inizio - non dobbiamo limitarci a parlare di pace, ma dobbiamo ricordare altri pilastri fondamentali come la libertà e la democrazia”. Il sipario si apre su tre scene, inframezzate dall'accompagnamento musicale di Alberto Dotta, che riportano in vita spezzoni di un'epoca passata all'interno delle scuole del nostro territorio: "Siamo partiti dagli studi svolti dalle autrici del libro ‘Piccole scuole’ e abbiamo. 'teatralizzato' il loro materiale raccolto", dicono Patrizia Spadaro, Roberto Micali e Renato Sibille, i tre attori e ideatori dello spettacolo. Il primo momento rappresentato trasporta il pubblico nel lontano 1846, in una scuola di Chiomonte, dove una istitutrice di una scuola femminile porta avanti la sua piccola ma coraggiosa battaglia contro le idee antiquate del parroco di paese. Nella seconda parte dello spettacolo si approda nel 1900 a Exilles. La maestra Orsolina Genta propone metodi didattici innovativi e stimolanti per le sue classi, ma non visti di buon grado dai capi famiglia del paese. Nel 1935 a Gravere, sotto il regime fascista, le piccole scuole montane devono provvedere con scarsi fondi ad acquistare materiale di propaganda mascherato da cartelloni didattici. Per verificare il livello di omologazione alle norme si presenta l'ispettrice dell'ordine nazionale dei balilla. Quest'ultima, che pretende l'appellativo di signor ispettor omaggio alla virilità esasperata del tempo, si fa carico di far notare alcune incresciose mancanze al podestà del luogo, che riesce a porvi rimedio grazie ad una ingente donazione privata.

Il teatro di ArTeMuda si presenta leggero, schietto e divertito ma non banale, riuscendo a strappare sorrisi offrendo tanti spunti di riflessione (Benedetta Gini, “La Valsusa”, 10 marzo 2022).

REPLICHE REALIZZATE      
Sabato 10 aprile 2010 Salbertrand (TO) Parco del Gran Bosco  
Sabato 10 luglio 2010 Chiomonte (TO) Fraz. Ramats - Scuole Elementari  
Sabato 31 luglio 2010 Exilles (TO) Pagoda  
Mercoledì 11 agosto Chiomonte (TO) Chiesa di Santa Caterina  
Venerdì 13 agosto 2010 Gravere (TO) Salone Sicheri  
Sabato 19 novembre, 2011 Exilles (TO) Fraz. Deveys  
Domenica 23 dicembre, 2012 Salbertrand (TO) Sede Parco del Gran Bosco  
Sabato 26 gennaio, 2013 Exilles (TO) Fraz. Cels, Circolo Amici del Cels  
Venerdì 28 giugno, 2013 Sauze d'Oulx (TO) Sala conferenze Ufficio Turismo IAT  
Sabato 27 luglio, 2013 Chiomonte (TO) Fraz. Ramats  
Sabato 27 febbraio 2016 Pragelato (TO) Fraz. Rivets  
Sabato 9 settembre 2017 Chianale (CN) Museo del costume  
Sabato 23 dicembre 2017 Roure (TO) Centro Sociale in Fraz. Castel del Bosco  
Sabato 24 febbraio 2018 Giaveno (TO) Istituto Pacchiotti  
Sabato 3 agosto 2019 Exilles (TO) Forte di Exilles  
Sabato 24 ottobre 2020 Chivasso (TO) Teatro dell'Oratorio  
Domenica 1 agosto 2021 Exilles (TO) Piazza Vittorio Emanuele II  
Martedì 8 marzo 2022 Sant'Antonino di Susa (TO) Palestra Scolastica  
Domenica 20 marzo 2022 Mattie (TO) Palestra  

 

 

Torna su